COME RESPIRARE CON LA PANCIA?

Respirare con la pancia, in realtà, significa respirare col diaframma.

In statica e in condizione di rilassamento si potrebbe respirare solo col diaframma.

In dinamica o in condizione di lieve stress psico-fisico, i muscoli intercostali intervengono in aiuto al diaframma.

In situazione di forte stress psico-fisico, la respirazione diventa toracica e il diaframma lavora pochissimo.

Se sei un neofita, ti consiglio di allenare il tuo diaframma solo quando sei rilassato:

IN FASE INSPIRATORIA

La cupola diaframmatica si abbassa e si allarga nelle 3 direzioni:

  • laterale: se appoggi le mani lateralmente all’arco costale, senti una discreta pressione
  • posteriore: se appoggi le mani dietro al livello dei reni, senti una leggera pressione
  • anteriore: se appoggi le mani centralmente al livello dello stomaco, senti una decisa pressione

Mentre il petto è fermo, l’addome si gonfia soprattutto anteriormente, per la spinta dei visceri addominali.

IN FASE ESPIRATORIA

Il diaframma si rilascia, la pressione intra-addominale diminuisce e la pancia si sgonfia.

Non contrarre l’addome, la respirazione diaframmatica è lenta e deve rilassare.

UN SEMPLICE ESERCIZIO PER INIZIARE

Appoggia una mano sul petto, l’altra sull’addome e respira lentamente

  • durante l’inspirazione: gonfia la pancia senza muovere il petto
  • durante l’espirazione: sgonfia la pancia senza contrarre l’addome

BASTANO 5 MIN AL GIORNO

Categories:

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×

Ciao! Chiedi informazioni via Whatsapp

×